Portale Trasparenza Comune di Sanremo - GESTIONE LISTE DI LEVA

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

GESTIONE LISTE DI LEVA

Responsabile di procedimento: GIMIGLIANO ROBERTO
Responsabile sostitutivo: LA MENDOLA TOMMASO

Uffici responsabili

Elettorale

Descrizione

L’ufficio Leva si occupa dei rapporti con il Distretto Militare, il Ministero della Difesa e i cittadini

Cosa fa

*  Forma, tiene ed aggiorna la lista di leva;

*  fornisce informazioni, consulenza ed assistenza;

*  tiene aggiornati i ruoli matricolari; 

Formazione della lista di leva

 Tutti i giovani cittadini italiani, di sesso maschile e che compiono il 17° anno di età tra il 1° gennaio e il 31 dicembre di ogni anno, e che agli effetti della LEVA devono considerarsi legalmente domiciliati in questo Comune ai sensi dell’art.1933 del Decreto Legislativo di cui sopra, sono obbligati di verificare ENTRO trenta giorni dal 1° di gennaio dello stesso anno, la loro iscrizione nella lista di LEVA e a fornire i chiarimenti richiesti in merito agli uffici comunali competenti. Allo stesso obbligo sono anche sottoposti i residenti in questo Comune che non possiedono alcuna cittadinanza. Ove tale domanda non sia fatta personalmente dai giovani anzidetti, hanno l’obbligo di farla i loro genitori o tutori. 

Foglio matricolare 

Il foglio matricolare è un documento rilasciato dal Ministero della Difesa, dove vengono riportati tutti gli elementi relativi alla carriera militare di un soggetto.

Dopo aver compilato il modulo di richiesta, occorre spedirlo direttamente al Distretto Militare di appartenenza.

ATTENZIONE: i dati matricolari ad uso pensionistico devono essere prodotti in autocertificazione, in quanto certificati e attestati rilasciati dalla pubblica amministrazione, non possono essere da questa richiesti o rilasciati se destinati ad altra pubblica amministrazione.

Rilascio di documentazione di leva ai fini pensionistici e previdenziali

Si informa che, qualora vi fosse necessità di documentare il periodo di leva ai fini del riconoscimento pensionistico o previdenziale, tale periodo verrà verificato direttamente dall'Ente previdenziale (INPS) presso il Ministero della Difesa. Sarà pertanto sufficiente che al momento della richiesta del riconoscimento della pensione, venga indicato, anche sommariamente, il periodo di svolgimento del servizio di Leva, e sarò l'istituto previdenziale ad effettuare i necessari controlli.

E' inoltre utile sapere che il periodo di leva indicato sulla documentazione rilasciata dal Comune potrebbe non essere corretto perchè non sempre corrisponde a quello computabile ai fini pensionistici e previdenziali, e che unico periodo valido è quello riportato sul foglio matricolare che viene inviato per via telematica direttamente all'INPS da parte del Ministero della Difesa.

Inoltre la normativa vigente (art.15, c.2, L.183/2011) prevede che la nullità delle certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti, qualora prodotti ad altri uffici pubblici e/o ai privati gestori di pubblici servizi: pertanto l'eventuale documentazione rilasciata dal Comune ad uso pensionistico o previdenziale, non avrebbe alcuna utilità, e di conseguenza non verrà più rilasciata.

Dal 1° gennaio 2012 agli uffici pubblici è vietato rilasciare ai privati (cittadini ed imprese) certificati contenenti fatti, stati e qualità personali da esibire ad altre pubbliche amministrazioni o a privati gestori di pubblico servizio. Articolo 40 d.p.r. 445/2000. E’ inoltre vietato alle pubbliche amministrazioni ed ai gestori di pubblico servizio chiedere ai privati l’esibizione o la produzione di tali certificati, che dovranno sempre essere sostituiti da autocertificazioni o dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, prodotte e sottoscritte dall’interessato direttamente all’ufficio che li richiede e che deve mettere a disposizione la modulistica occorrente.

Le chiamate per lo svolgimento del servizio obbligatorio di leva sono state sospese dal 1° ottobre 2004, per effetto del D. Lgs. 226/2004, tuttavia i Comuni devono proseguire l’aggiornamento delle Liste di leva, iscrivendo i giovani che compiono il  diciassettesimo  anno. Il  certificato  di esito di leva, quindi continua ad essere rilasciato esclusivamente per coloro che furono  soggetti all’obbligo di leva.

Le liste di leva sono inviate dall'ufficio esclusivamente con modalità telematica entro il 10 aprile ai centri documentali distrettuali competenti. La procedura, denominata TELELEVA 2015, permette agli Uffici di leva Comunali di produrre e gestire le liste di leva esclusivamente in modalità telematica.

Normativa di riferimento

* D.P.R 14 febbraio 1964 n.237

* Decreto Legislativo 15 marzo 2010 n.66

Chi contattare

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: NON DISPONIBILE
Facebook Twitter Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Corso Cavallotti, 59 - 18038 Sanremo (IM)
PEC comune.sanremo@legalmail.it
Centralino +39 0184 5801
P. IVA 00253750087
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it